Tutto inizia con il primo passo ...

La Via di Gerusalemme è il pellegrinaggio più lungo del mondo e la via internazionale della pace e della cultura!

La Via di Gerusalemme collega religioni e popoli in un unico progetto di pace.

La Via di Gerusalemme significa mutuo riconoscimento e tolleranza.

L'amore, la forza più potente dell'universo, penetra, illumina tutto e costruisce ponti tra tutte le persone!

 

I pellegrini creano apertura agli incontri, smantellano pregiudizi e paure e rafforzano la fiducia - fiducia di base! I presunti confini tra popoli e religioni possono essere colmati da individui con amore e rispetto reciproco.

Zsámbék - ostello dei pellegrini di Budapest
25,29 km / ↓ 249 m / ↑ 475 m
Traduci in altre lingue Mostra mappa in modalità schermo intero

profilo in altezza


descrizione

 

In questa fase è rassicurante sapere che un nuovo e grande ostello per pellegrini ci aspetta all'inizio di Budapest. L'ostello si trova direttamente sul Jerusalemweg, esattamente dove si incontrano le vie di Gerusalemme dell'Ungheria, c'è l'incrocio! Vedere le informazioni di seguito.

 

L'indirizzo è: Mátyás király út 53 / b., Numero di telefono +36 20-931-1422. L'aiutante del pellegrino (Hospitalero) è Éva Szabó-Kalmár (telefono +36 30-619-2170). Capacità per 28 persone, è richiesto un passo del pellegrino, che può essere acquistato lì.

 

Wichtiger Hinweis: Tutti i sentieri di Gerusalemme in Ungheria si incontrano proprio di fronte all'ostello! Quindi la via principale proveniente dall'Austria e la via Gerusalemme proveniente dalla Polonia / Slovacchia / Esztergom. I percorsi continuano dall'ostello insieme sulla rotta dal CAMMINO UNGHERESE DEL PELLEGRINO. L'Hungarian Pilgrimage Route (MZ) è il partner di JERUSALEM WAY per l'Ungheria. Vedi sito web Magyar Zarándokut (MZ)

 

Grazie agli amici del percorso di pellegrinaggio ungherese Magyar Zarándokút!

 

Attendiamo ora con impazienza la via comune attraverso l'Ungheria, MZ porta e fino a poco prima di Mohács, questa è la zona di confine nel triangolo Ungheria - Croazia - Serbia!

 

______________________________

 

Dopo aver lasciato Páty con altre due salite. A Makkosmària attraversiamo anche il confine legale e politico tra la contea di Pest e Budapest, la capitale dell'Ungheria, una città con diritti di contea. Lasciamo Zsámbék alla chiesa cattolica e facciamo un'escursione a nord-nord-est su un sentiero in gran parte rettilineo fino a Tök, un sobborgo di Zsámbék. Da lì si prosegue in direzione sud-est, per una decina di chilometri su un sentiero rettilineo, inizialmente attraverso una zona agricola, verso la fine attraverso un bosco di acacie. Possiamo riposarci lungo la strada presso la chiesa «Újmajor» in questa sezione. Arrivati ​​a Páty c'è la possibilità di mangiare in una bellissima «Csárda» ungherese per rafforzarci per le prossime salite. Una piccola cappella ci aspetta per il nutrimento spirituale.

 

Con una prima traversata si giunge a Budakeszi, oltre case unifamiliari, dove inizia la seconda salita, un po 'più lunga. Su un sentiero boscoso arriviamo alla chiesa Makkosmaria », poi proseguiamo su per la zona boscosa e infine raggiungiamo la ostello.

 

A proposito, siamo nella zona di «Normafa», una popolare meta escursionistica da cui si ha una splendida vista di Budapest. 

 

SCARICA IL PERCORSO GPS SUL TELEFONO MOBILE

 


immagini

Fatti e cifre

Distanza: 25,29 km
Dislivello: 315 m
Punto più alto: 467 m
Punto più basso: 152 m
Ascesa totale: 475 m
Discesa totale: 249 m