Tutto inizia con il primo passo ...

La Via di Gerusalemme è il pellegrinaggio più lungo del mondo e la via internazionale della pace e della cultura!

La Via di Gerusalemme collega religioni e popoli in un unico progetto di pace.

La Via di Gerusalemme significa mutuo riconoscimento e tolleranza.

L'amore, la forza più potente dell'universo, penetra, illumina tutto e costruisce ponti tra tutte le persone!

 

I pellegrini creano apertura agli incontri, smantellano pregiudizi e paure e rafforzano la fiducia - fiducia di base! I presunti confini tra popoli e religioni possono essere colmati da individui con amore e rispetto reciproco.

Saint-Antoine - Moissac
29,33 km / ↓ 553 m / ↑ 558 m
Traduci in altre lingue Mostra mappa in modalità schermo intero

descrizione

La tappa odierna ci familiarizza con un capolavoro della creatività umana, vale a dire una sezione del corso d'acqua dall'Oceano Atlantico vicino al Golfo di Biscaglia (in francese, Golfe de Gascogne) al Mediterraneo. Questo corso d'acqua su suolo francese scorre sul bordo orientale dei Pirenei, ha il suo punto culminante nel "Canal du Midi" a circa 40 km a sud-est di Tolosa e qui nella parte settentrionale utilizza il corso della Garonna. La nostra strada per Gerusalemme attraversa questo corso d'acqua durante questa fase. Dopo essersi trasferito in un nuovo dipartimento poco dopo aver lasciato Saint-Antoine, non sorprende che il nome di questo dipartimento porti i nomi di due importanti fiumi francesi, vale a dire «Tarn-et-Garonne». Raggiungiamo quindi la Garonna attraverso una collina nei pressi di Auvillar. Poco dopo attraversiamo la Garonna. dall'altra parte c'è Espalais. Ma non abbiamo ancora visto tutte le acque della Garonna, perché più a nord incontreremo i due canali "Canal de Golfech" e "Canal Latéral À la Garonne", che fanno parte del corso d'acqua Mediterraneo-Atlantico, utilizzato per la navigazione e la produzione di elettricità . Tra questi due canali cammineremo verso Moissac per il prossimo quarto d'ora. Da Malause proseguiremo poi sul fianco settentrionale dell'ampia valle verso Moissac. Moissac stessa si trova sul fiume "Le Tarn", la cui confluenza con la Garonna sembra più una regione dei laghi. Moissac è famosa per la sua abbazia di Saint-Pierre, che è uno degli edifici romanici più belli di Francia. Tuttavia, solo il campanile è in realtà del XII secolo e vale la pena vedere anche il chiostro del monastero benedettino adiacente. Nel centro storico possiamo ancora trovare case a graticcio di quell'epoca ben conservate.


immagini

Fatti e cifre

Distanza: 29,33 km
Dislivello: 129 m
Punto più alto: 185 m
Punto più basso: 56 m
Ascesa totale: 558 m
Discesa totale: 553 m